AVV. FEDERICO ANDREOLI

Federico ANDREOLI, fonda AeA Tax Law nel 2015, dopo una esperienza lavorativa all’IBFD di Amsterdam, dieci anni di collaborazione con lo studio MAISTO e Associati e otto anni con lo studio DI TANNO e Associati.
In estrema sintesi, le aree di specializzazione di Federico riguardano l’insieme degli aspetti fiscali connessi agli investimenti personali, anche cross-border, al trasferimento generazionale nei patrimoni famigliari, agli aspetti successori, alle riorganizzazioni societarie e ai flussi transazionali tra imprese.

Federico, ha sviluppato una notevole esperienza nei procedimenti contenziosi e pre-contenziosi, specialmente per la regolarizzazione di assets esteri. Per tali problematiche Federico e AeA Tax Law hanno sviluppato un approccio, non solo teorico e scientifico, ma anche prettamente pratico e numerico, basato sulla comparazione concreta tra costi, rischi e “benefici”.
Nel corso di quasi tre decenni di studi e attività lavorativa, Federico ha sviluppato una grande sensibilità per le tematiche civilistiche legate alle successioni e donazioni e alla governance familiare anche attraverso le società semplici e altri strumenti civilistici.
La legge 232/2016 che introduce in Italia il regime di tassazione forfettaria a 100.000 euro per tutti i redditi di fonte estera vede subito Federico protagonista sia a fianco dei clienti HNWI sia con vari articoli pubblicati sul Sole 24-Ore.
Sulla base delle esperienze acquisite Federico si propone come interlocutore privilegiato per gli operatori professionali del Private banking e del Wealth Management.
Federico ha fondato la propria attività lavorativa sui medesimi principi che lo hanno portato a partecipare con la Nazionale italiana di scherma, per dieci anni (dal 1983-1992), a tutte le competizioni di Coppa del Mondo: impegno, lealtà, flessibilità, l’affermazione del “merito”come unica chiave per il “successo”.
Federico si laurea in legge all’Università Cattolica di Milano nel 1990 e dal 1993 è iscritto all’Albo degli Avvocati.